©2019 by Oriana Fiumicino. Proudly created with Wix.com

ori9.jpg

ORIANA FIUMICINO

Attrice e Drammaturga

 

PER INIZIARE...

ORIANA FIUMICINO

Oriana Fiumicino (sì, come l’aeroporto) la prima volta nasce a Roma, la seconda a Milano. A otto anni, sotto la cattedra della maestra mentre inventa spettacoli con le marionette per i compagni di classe, capisce che il teatro è un posto scomodo ma bellissimo. Si ricorderà di questa scomodità all'università quando, iscritta alla Facoltà di Lingue, decide di seguire in piedi, per ore, le lezioni di teatro del professor Marotti. Dopo quattro mesi conviene che è meglio sedersi, cambia facoltà e si iscrive al DAMS. Contrariamente a quanto si possa immaginare (ma forse no), sarà la radio a darle da vivere. Si trasferisce a Milano per lavorare come speaker e giornalista a Radio Marconi, Radio Deejay e, tornata a Roma, a Radio Capital. Non abbandona il teatro infatti segue un master in Teatro Terapia, studia teatro di narrazione con Laura Curino e Ascanio Celestini e scrittura con Giorgio Vasta, Raul Montanari e Rossana Campo. Quando conclude che è ora di scrivere da sé i propri spettacoli si chiude in cucina con il padre, registra i suoi ricordi di bambino sulla guerra e si convince che “De fame” è il titolo giusto per il suo primo testo drammaturgico. Mentre si abilita all'insegnamento con una tesi su la grande migrazione degli italiani in America, decide di non sprecare quell'anno di sudore e scrive “WOP. Quando gli italiani erano WithOutPassport”, finalista al premio di drammaturgia femminile “Donne e Teatro” XIX edizione (2018) e vincitore del premio alla drammaturgia "Bianca Maria Pirazzoli (2018). Un giorno in libreria incontra Nicolò Azoti sindacalista ucciso dalla mafia, non resiste alla tentazione e racconta la sua storia nel corto teatrale “Il Cappotto”. Il corto ha vinto il premio "Drammaturgica: percorsi dal teatro alla scena".

 
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now